Pubblicato da: clementinaolga | 4 marzo 2008

ne approfitto

ne approfitto, belin, in fondo è gratis. e qui, a genova, certe occasioni non puoi buttarle via. 😉

mi affaccio ancora un pò guardinga in questo spazio “virtuale”, tutto mio, anche se non c’è davvero.

poi ne approfitto. un post che è come una chiaccherata con i miei pensieri, stasera. un po’ di autobiografia, abbiate pazienza.

il femore, rotto, di L.

per caso, per un gioco.

la pesantezza, di tante cose, un po’ tutta insieme, stasera.

sono entrata nella rosticceria cinese, aspettando alla pioggia che fosse pronto il mio “pacchettino” (trasformarmi in un gigante arbre magique all’involtino primavera sembrava peggio).
ho sfidato le leggi della microbiologia usufruendo sei servizi igienici della suddetta rosticceria (NON destinati al pubblico…)
e sono ancora viva.
ora attendo con una certa suspence che si incontrino i batteri ingeriti con il riso al bambù con quelli in ascesa dai luoghi inferiori.
uno scontro al vertice. meglio che i dibattiti di ballarò o il testa a testa hillary obama.

nessuno fa particolare caso, mentre attraverso la hall, insolitamete vuota del monoblocco ospedaliero.
il camice, nell’ospedale di notte, mi fa sentire quasi ridicola.
lo sfilo, aggiustandolo tipo telo da mare su una spalla, e abbracciata al giornale stropicciato, mi dileguo nel parcheggio deserto.
ecco, ho perso il ritmo esilarante da cavalcare, le risate si fanno via via vuoti ghigni.
riprendere a nutrirmi con cibo fatto in casa (anche se da me..) potrebbe essere un inizio.
e niente bluff di sofficini o 4 saltiinpadella, giuro.
perlomeno sono al riparo da incursioni di sanremo, se scivolassi in uno zapping distratto.
nel dubbio, lascio riposare la tele, sarà stufa anche lei a furia di dare voce a esplosioni e urla troppo comprensibili, anche se le parole sono in arabo, a menzogne e banalità, che speri di non aver ben afferrato, anche se quello è proprio italiano (o quasi, a dire il vero…).

vado a letto, e provo a sognare.

Annunci

Responses

  1. ormai è difficile anche sognare…il sogno vero intendo, quello fatto quando si dorme. Più s’invecchia e meno si sogna, mannaggia.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: