Pubblicato da: clementinaolga | 23 aprile 2008

dalla finestra

una fila di quadratini luminosi, nell’angolo della finestra. iniziano a muoversi, in un sottofondo di stridori e fischi.

i quadratini diventano un’unica striscia luminosa. poi nulla, nero e silenzio.

anche il mio treno era fermo davanti a qualche finestra, stasera. quasi quasi avrei potuto sbirciare dentro la vita di qualcuno, mentre il guasto al locomotore veniva riparato.

avrei potuto sporgermi e sentire i titoli del tiggì con i due seduti in cucina, a pochi metri dalle rotaie. magari anche un morso di frittata. esagerando un dito di vino, credo magari me lo avrebbero offerto.

oppure si sarebbero stizziti, di vedere la mia testa intrufolarsi tra le tendine di rayon. la mia testa che faceva capolino. un sorriso sospetto, meglio tirare giù la tapparella.

ma non ho il collo da elastic woman, e comunque i finestrini del treno sono sigillati.

ho fissato quella scena domestica, non bella, non brutta. poi lentamente mi sono lasciata riportare alla mia meta. le ruote che stridono, inizialmente, qualche rumore terrificante. poi un pù consueto e rassicurante “du-dum du-dum” scendendo verso mare.

di nuovo sull’asfalto, pronta a ripartire.

ma è arrivato tardi, stasera, il mio treno. tardi, non serve abbreviare lo spazio per recuperare il tempo perduto. troppo tardi, fuori è già buio.

Annunci

Responses

  1. non mi sembra che questo tempo sia andato perduto… hai scattato delle belle fotografie

  2. forse hai ragione. addirittura per un attimo avrei preferito che il locomotore lo riparassero in ore e ore…incredibile: mi lamento dell’efficienza delle fs!!!

  3. il treno ha una poeticita’ intrinseca. ogni volta che viaggio la cosa che preferisco e’ osservare gli altri passeggeri, cosa fanno, e farmi dei viaggi mentali ipotizzando storie d’amore, ricongiungimenti, scene da film.
    una volta da genova a udine, viaggio di 11 ore che non auguro a nessuno, ho passato 7 ore in compagnia di un bresciano che andava in motagna, e’ stato spassosissimo, non lo incontrero’ mai piu’ ma e’ stato un viaggio interessantissimo!

  4. ma è anche bello guardare dal finestrino, osservare le case degli altri. Un film compreso nel biglietto, un film che si prolunga se il locomotore ha dei guasti.

  5. farai molta strada 😉

  6. @ arwenh: il bresciano aveva già assunto un paio di grappini di allenamento?;-)
    @ newyorker: grazie! spero sempre in marcia avanti…
    @ panirlipe: posso dire che il “supplemento IC” va giù meglio (nonostante i ritardi!) se lo dedico alla “quota film”!(scusa la venalità, noi genovesi…:-) )

  7. pause pubblicitarie ce ne sono? Comunque non rallegrartene troppo, sono capaci di aumentarti il supplemento, e voi genovesi…

  8. nessuna pubblicità. garantito!
    noi genovesi mugugnamo, ma siamo innocui…:-)

  9. allora io aspetto di sentirmi raccontare il prossimo film 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: