Pubblicato da: clementinaolga | 6 maggio 2008

privilegio per un attimo

i parlamentari hanno l’immunità.

i preti, anche peggio.

i medici, la casta professionale che li tutela.

i giornalisti entrano gratis agli eventi cool.

io oggi l’avevo sotto il naso, il mio privilegio. l’avevo scritto nella carta d’identità.

me lo sono preso e goduto.

zigzagavo svogliata sulla solita aurelia, sbigottita dal tutti gli zeri scritti sull’assegno per il mio broker dell’assicurazione.

alla radio, buffi interventi sul naturismo.

d’improvviso, il sole, un pezzo di focaccia che in balia delle curve si mescola alle chiavi, fazzoletti, rubrica, fotocopie, schifezze varie sul pavimento del posto passeggeri, vuoto, lì, accanto a me.

scendo di corsa, con il fagotto unto del panettiere in mano, impaziente, felice.

eccolo, il mare di inizio stagione, tranquillo, senza schiamazzi e bagnanti, solo minuscole onde, solo per far sentire che è vivo.

mi appiattisco sullo scoglio, ancora lì, dall’estate scorsa, uguale anche il rumore dell’acqua.

niente chiacchiere, oggi, niente tuffo in compagnia.

oggi sono sola, sullo scoglio, e il mare il lusso tutto mio. da godere in silenzio, a occhi chiusi.

la brezza delicata mi risveglia, riapro gli occhi al blu davanti. e soffia via il dubbio di volere un privilegio, se intorno nessuno ne gioisce con me.

rivesto i panni di una giornata lavorativa, corro a togliere la macchina, impunemente accostata con la scusa delle doppie frecce. il mio privilegio si eclissa, dietro un paio di curve.

Annunci

Responses

  1. averne di privilegi così…sono i migliori che sei possano prendere. Il guaio è che anche i primi, quelli che hai elencato, se li prendono

  2. devo prendermi anch’io questi privilegi…

  3. i medici? ehm… dipende… se il tuo albero genealogico pullula di medici, ok, hai ragione. Ragionissima! se sei il primo della tua famiglia, anche rivangando tra trisavoli e affini e parentame vario… ti devi fare un c… così per poter fare il lavoro che ami fare (e che non hai scelto di fare solo perché lo “erediti” dal padre, dalla madre, dai nonni o chicchessia)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: