Pubblicato da: clementinaolga | 11 marzo 2009

come santino

tutti seduti, in gabbia.

tutti comodi, a sbocconcellare noccioline. a grattarsi la testa. a spulciarsi l’un l’altro.

espressione sospesa, bighellonnando nello zoo, pallida imitazione di madre natura.

gli scimpanzè come noi tutti, un pò annichiliti, abituati forse nel tempo alle foto dei curiosi, alle battute sempre uguali, alla libertà che si ferma contro le sbarre.

non è così male, ingrassati e pigri, ci dimentichiamo di aver potuto scegliere di arrampicari più su, in cima ai rami, lontano da chi passava sotto, vicino al sole, a catturare i frutti migliori della nostra terra.

santino però ha smesso di ciarlare con noi, non si diverte più in posa per i turisti dello zoo. rimescola nella sua testona pelosa strani ricordi prima confusi, ora vividi e prepotenti.

raccoglie le pietre santino, le pietre come bandiere, pietre come parole.

lasciateci la nostra vita al di là del sipario, lasciateci liberi, liberi di nascere e morire, di riprodurci e giocare, amare e oziare senza il muso di uno spettatore a frugare nelle nostre pieghe quotidiane.

chi lo spiega a santino, chi lo racconta a darwin che l’uomo è sceso dalla luna per immergersi nel GF?

(per la cronaca:  santino)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: